Skip links

(R) esistere a Venezia


Date:
13 Dicembre 2020

(R) esistere a Venezia

progetto fotografico di Paolo della Corte

Abbiamo curato l’ufficio stampa e la preview della mostra (R) esistere a Venezia, progetto fotografico documentaristico di  Paolo della Corte per raccontare le storie di cittadini veneziani resilienti in una città che prima del lockdown e della pandemia era soffocata dal turismo di massa.

Cosa abbiamo fatto

  • realizzazione media kit
  • comunicazione continuativa con i media locali e nazionali
  • comunicati stampa
  • organizzazione conferenza stampa
  • interviste one to one
  • coordinamento inviti alla preview
  • rassegna stampa e follow up

il progetto

Trentuno i veneziani ritratti dal fotografo per “(R)esistere a Venezia”, il progetto fotografico nel quale dalla Corte ha catturato l’immagine dei cittadini, resilienti, che vivono e lavorano a Venezia e resistono alle orde di turisti “mordi e fuggi”. I veneziani sono ritratti avvolti dalla folla di turisti, tra una vertigine di forme e di colori che sembrano quasi sprigionare brusii, strepitii, grida, a rappresentare “il magma sonoro nel quale di giorno s’immerge la città dei foresti”.

Chi è …

Paolo della Corte è veneziano, dopo la laurea in Storie dell’Arte all’Università di Ca’ Foscari, ha dedicato la sua vita alla fotografia professionale. Attualmente è docente in fotografia digitale presso l’Accademia delle Belle Arti. Alla Mostra d’arte della Biennale di Venezia e a New York ha realizzato i ritratti di alcuni dei più grandi nomi internazionali: Louise Bourgeois, Jim Dine, Jannis Kounellis, Roy Lichtenstein, James Rosenquist, George Segal, e gli italiani Luciano Fabro, Mario Merz, Fabrizio Plessi, Emilio Vedova e Giuliano Vangi.